Graffiare non è un problema se …

 si forniscono al gatto gli “attrezzi” adatti

 

 

Non oso immaginare cosa abbia pensato la persona che ha inventato il grattatoio. “Ci sono” avrà pensato, “facciamo qualcosa che i gatti possano grattare che sia troppo corto, un po’ ondeggiante e molto meno attraente per un gatto di un divano !”

I gatti grattano per mantenere in ordine le unghie, per far esercitare i muscoli e marcare il territorio. Purtroppo i nostri costosi divani e poltrone sono proprio all’altezza giusta per un gatto per potersi allungare del tutto, sono abbastanza robusti da resistere anche alla più forte trazione delle unghie e sono praticamente accanto a dove il gatto medio trascorre la maggior parte del suo tempo a dormire. Una volta che il vostro gatto avrà depositato il suo odore sul divano e avrà lasciato il segnale su quel gruppo di fili tirati, ritornerà ogni giorno per finire il lavoro finchè la stoffa non si sarà lacerata del tutto e la maggior parte dell’imbottitura non sarà uscita.

Per impedire che faccia questo genere di danni doverete fornirgli grattatoi accettabili che siano rigidi e della giusta altezza e consistenza, e collocarli in quei posti dove i gatti amano grattare, come ad esempio vicino a dove dormono o nei posti strategici vicino alle finestre, alle porte a vetri e alle entrate/uscite. (Tratto da Vicky Halls,  La Bibbia del gatto, L’ultima parola sul mondo felino, 2008.)

Per questo motivo vi invitiamo a visitare la nostra sezione Graffiare, dove non c’è che l’imbarazzo della scelta, graffiatoi moderni, in legno e sisal, con cuscini in cotone, colorati o in legno naturale. Ciò che li accomuna tutti e li contraddistingue è la loro qualità: infatti tutti sono stati scelti non solamente per il loro aspetto estetico, ma anche per la loro grande qualità che li farà durare nel tempo.